Protesi

Protesi

La protesi dentale è un manufatto, realizzato da un Odontotecnico abilitato, utilizzato per rimpiazzare la dentatura originaria persa o compromessa per motivi funzionali e/o estetici. La protesi dentale deve rispettare i seguenti requisiti:

      • Funzionalità: la protesi deve ristabilire una corretta masticazione e le funzioni articolari (apertura, chiusura, lateralità destra-sinistra, protrusione-retrusione e corretta fonetica).
      • Resistenza: la protesi deve resistere al carico masticatorio e all’usura dei liquidi buccali.
      • Innocuità: la protesi deve essere costruita con materiali che non siano tossici e non deve presentare “angoli vivi” che potrebbero danneggiare i tessuti.
      • Estetica: i denti artificiali devono essere il più possibile simili a quelli naturali in modo da non alterare il corretto profilo facciale del paziente.

Le due tipologie principali di protesi sono:

Protesi fissa

La protesi fissa viene cementata agli elementi pilastro con la cementazione e non può essere rimossa dal paziente. In base alle funzioni si distinguono tre tipi di protesi fissa:

      • protesi fissa di ricostruzione: ha il compito di ricostruire le parti anatomiche del dente asportato e preservarlo quindi dalla completa distruzione (es. corone, intarsi, perno moncone);
      • protesi fissa di sostituzione: sostituisce completamente con elementi particolari i denti naturali (es. elementi intermedi di protesi a ponte);
      • protesi fissa di fissazione: ha la proprietà di bloccare e distribuire correttamente le forze masticatorie.

Tali elementi se si ancorano sul dente o radice residuo vengono definiti corone, se poggiano sui denti adiacenti (opportunamente limati) con il fine di ripristinare denti mancanti sono detti ponti, e se sono applicati su impianti inseriti nell’osso sono definiti protesi su impianti. Sono comprese nella protesi fissa anche le faccette, che consistono in ricoperture di ceramica da applicare sulla superficie esterna dei denti anteriori per finalità estetiche o funzionali.

Protesi mobile

Con il termine “protesi mobile” (o protesi rimovibile) si intendono tutte le protesi atte alla sostituzione di intere arcate o parti di essa. Sono definite mobili in quanto possono essere rimosse facilmente dal paziente durante l’arco della giornata.

Protesi mobili sono la protesi totale, la protesi parziale e la protesi scheletrata.

Lascia un commento